Castello con vigneto e uliveto in vendita nel Chianti

- Chianti - a 15 km da Firenze | Rif.

Una magnifica dimora di rappresentanza destinata a struttura ricettiva e organizzazione di eventi

Euro 0 Euro 0

Dettagli e accessori

  • Superficie: 0 mq
  • Terreno: 0 mq
  • Classe:

Contattaci

per informazioni e visite

+39 0743 220122

Vorrei visitare l'immobile
Ho letto l'informativa sul trattamento dei dati.

Distanze

Centro più vicino

Superstrada

Aeroporto

Mare  

Lago   

Descrizione breve

Castello della superficie lorda di 3.300 mq, di cui 1.000 mq circa abitativi e utilizzati come struttura turistico-ricettiva e i restanti a destinazione agricola, da ristrutturare. Parco di 1.850 mq con giardino all'italiana e piscina, 2 ha di vigneto, 8 ha di oliveto e 5 ha di bosco.

Mostra meno foto

Mostra più foto

Posizione geografica

Il Castello Storico si trova al confine della zona del Chianti Classico, in posizione riservata e collinare, a due passi dal centro abitato più vicino e circondato da vigneti e uliveti a perdita d'occhio.

La location è magnifica, nel cuore della Toscana, a soli 15 km da Firenze, raggiungibile in meno di 20 minuti d'auto, e circa 60 km da Siena, raggiungibile in meno di un'ora.

L'aeroporto più vicino è quello di Firenze, a 30 km.

Descrizione dei fabbricati

La superficie lorda totale di tutti i fabbricati presenti nella proprietà è di circa 3.300 mq, di cui circa 1.000 mq destinati alla parte residenziale e utilizzabili fin da subito e i restanti con edifici originariamente destinati alla parte agricola e accessoria, da ristrutturare.

 

Attualmente nella proprietà, destinata ad attivita turistico ricettiva, troviamo due suites e 6 appartamenti, diverse sale storiche affrescate di rappresentanza, il cucinone con l'antico forno, una grande sala polifunzionale con guardaroba, la cappella privata, lo studio e la biblioteca.

 

Vi sono poi oltre 2.000 mq di fabbricati a destinazione agricola e da ristrutturare, che potrebbero essere trasformati in abitazioni, così da ampliare moltissimo la capacità ricettiva e le potenzialità della struttura.

 

La struttura può attualmente ospitare fino a 140 persone nella sala eventi e offre 19+4 posti letto.
Nella cappella privata, riccamente decorata, è possibile celebrare le unioni civili, con pieno valore legale.
Completano la proprietà un antico frantoio e due grandi cantine storiche.

 

Il Castello Medievale nel Chianti risale al 1300 e ha visto nel tempo l’avvicendarsi di varie famiglie nobili. Dalla metà del '700 è di proprietà della stessa famiglia, tra i cui avi spicca una nobildonna ritratta da Leonardo Da Vinci e un grande artista del rinascimento fiorentino. Giacomo Puccini, uno dei massimi compositori operistici italiani, era un caro amico dei nobili proprietari e spesso si univa alle battute di caccia nei boschi del Castello.
La dimora principale, le case coloniche e gli annessi locali agricoli (segheria, mulino, frantoio, tinaia, cantine, vinsantiere, granai, essiccatoi per la seta, forgia per gli attrezzi agricoli, pollai, stalle, porcilaie) hanno costituito, fino al secolo scorso un piccolo di borgo indipendente e autosufficiente, dove si coltivavano e si lavoravano i prodotti necessari alla sopravvivenza e al mantenimento dell’intera comunità di contadini e artigiani lì residenti. Nella cappella di famiglia venivano celebrati tutti i riti sacri.
Già nella metà dell’800 nel castello venivano prodotti ottimi vini che furono più volte premiati all’Esposizione Italiana di S.A.R. Eugenio di Savoia. Il Barone proprietario del Castello, negli anni Venti, fu uno dei primi ad esportare il Chianti in grandi quantità negli Stati Uniti e in particolare a New York. A Manhattan la ditta aveva un intero edificio utilizzato per gli uffici e il magazzino e il Chianti prodotto si poteva acquistare nel nuovissimo reparto dedicato al cibo e al vino del primo grande magazzino Macy’s. L’esportazione fu interrotta dalla morte improvvisa del Barone, nel 1934, e dallo scoppio della seconda guerra mondiale. Pochi mesi prima della fine della guerra, il castello, grazie alla posizione strategica, fu requisito dalle forze nemiche e prima della ritirata fu dato alle fiamme. Grazie al valoroso aiuto della famiglia e di tutto il paese il fuoco fu presto spento e i danni limitati.
Nell’antico frantoio del castello, si produceva olio d’oliva fin dai primi dell’800.

Stato e finiture

Dei 3.300 mq totali, circa 1.000 mq sono oggi destinati alla parte abitativa e attualmente adibiti ad attività ricettiva e di ospitalità, con l'organizzazione di cerimonie ed eventi.
I restanti fabbricati, originariamente utilizzati per attività agricole o artigianali, sono da ristrutturare e potrebbe essere convertiti anch'essi in spazi di accoglienza.

Spazi esterni

L'offerta di vendita comprende oltre 15 ettari di terreno, di cui 1.850 mq circa, che circondano il castello, con giardino all'italiana, la limonaia, l'antica tinaia e la piscina.
Due ettari sono destinati a vigneto, con la produzione di un ottimo vino rosso IGT Toscana,  8 ettari a uliveto, delle varietà frantoio, moraiolo e leccino, anch'esso in produzione e 5 ettari di bosco.

 

Per chi lo desiderasse è possibile acquistare anche ulteriori 85 ettari di bosco.

Utilizzo e potenzialità

Il Castello Storico è un'affascinante struttura ricettiva di rappresentanza, che comprende anche una parte agricola dedita alla produzione di ottimo vino e di olio extravergine d'oliva, e che ha ulteriori grandi potenzialità, grazie alla  possibilità di ristrutturare e convertire in altri appartamenti/camere gli annessi rurali ora inutilizzati.

 

Distanze e posizione


-

*La posizione dell'immobile sulla mappa è approssimativa